Dapprima “Sala” indica un  insediamento longobardo e assume la nuova denominazione “Baganza”,dal nome del torrente vicino, solo nel 1862.
Si sa che nel 1142  un torrione denominato”Torre di San Lorenzo” è già un fortilizio difensivo del territorio.
Nel 1258 la Torre e il feudo annesso passa alla famiglia Sanvitale che segnerà la storia della Rocca per 350 anni.Nel 1477 la Rocca viene ampliata  e diventa così una dimora signorile e poi dalla metà del’500 anche centro di Riserva di Caccia.
Nel 1612 finisce l’epoca dei Sanvitale e inizia l’era dei Farnese,già signori di Parma, che apporterà grossi cambiamenti nella Rocca.
I Borbone diventano Duchi di Parma nel 1733 e vi resteranno fino all’arrivo di Napoleone che nel 1804 dona al tenente piemontese Varron la Rocca di Sala , che verrà però demolita intorno al 1830 nei 3 lati  perché giudicata troppo grande da gestire.
In seguito anche Maria Luigia d’Austria,duchessa di Parma, sceglierà come residenza estiva Sala Baganza per la mitezza del clima e soggiornerà presso la Rocca per diverso tempo .
Dopo vari passaggi a  famiglie  private nel 1988 il Comune di Sala ha acquistato la parte ovest più antica, mentre il settore est rimane di proprietà privata.